LEGISLAZIONE

Pronatal segue la legislazione vigente della Repubblica ceca. L'inseminazione artificiale nella Repubblica Ceca è vincolata dalle seguenti leggi:

  • 372/2011 Sb. - Legge sui servizi sanitari

  • 373/2011 Sb. - Legge su servizi sanitari specifici

  • 296/2008 Sb. - Legge sui tessuti e le cellule umani

  • 422/2008 Sb. - Decreto che stabilisce requisiti più dettagliati per garantire la qualità e la sicurezza dei tessuti e delle cellule umani per uso umano

Il trattamento nel centro della riproduzione assistita è, secondo la legislazione vigente, sempre una terapia di coppia. Per questo motivo, durante il trattamento è richiesto il coinvolgimento di entrambi i partner (non è richiesta la partecipazione di entrambi i partner durante tutte le visite), che devono essere di sesso diverso. Pertanto, l'inseminazione artificiale può essere richiesta solo da una coppia eterosessuale, anche non sposata. Come conseguenza della suddetta normativa legale, la riproduzione assistita nella Repubblica Ceca non è consentita per le coppie lesbiche o le donne senza un partner.

Il padre di un bambino  concepito da inseminazione artificiale nato ad una donna non sposata è l'uomo che ha dato il consenso alla fecondazione artificiale. Per quanto riguarda la determinazione della madre, il codice civile stabilisce che la madre del bambino è la donna che ha dato alla luce il bambino.

L'inseminazione artificiale non può essere utilizzata per la selezione di genere.

La donazione è anonima nella Repubblica ceca. L'identificazione reciproca di donatori e riceventi non è possibile. Secondo la legislazione vigente nella Repubblica Ceca, la donazione di ovuli è volontaria, anonima e gratuita

La legge stabilisce inoltre che l'età della donna al giorno di trasferimento dell'embrione non deve superare i 48 anni + 364 giorni.

 

 

 

 

Scrivici