Inseminazione artificiale

La gravidanza non arriva? Fissate un appuntamento per una consultazione con i nostri medici che hanno anni di esperienza. Usiamo delle tecnologie e metodi di trattamento più avanzati, ai nostri clienti offriamo sempre la soluzione più efficace nel loro caso ed anche la più delicata.

Consulenza iniziale

Per prendere un´appuntamento non serve alcuna raccomandazione medica. E ' necessaria la presenza di entrambi i partner, la consulenza dura circa 30 minuti. La prima consultazione con medico specialista nel trattamento dell'infertilità è coperta da assicurazione sanitaria. Vi diamo informazioni dettagliate sui prezzi di trattamento, che cosa è coperto da assicurazione sanitaria, e quali sono costi aggiuntivi per i farmaci.

Dopo aver compilato un breve questionario, inizia la consulenza, il medico farà delle domande sullo stato di salute, malattie avute, anamnesi di famiglia. Ne sarà tempo sufficiente per tutte le vostre domande. Tenendo conto di quello che avete già alle spalle, il medico suggerisce i prossimi passi, altri accertamenti e il trattamento finale.

 

 

Esame di infertilità maschile

Il metodo di base di diagnosi di infertilità maschile è  lo spermiogramma, l´analisi di spermatozoi sotto il microscopio che rileva il numero, l'aspetto e il grado di motilità degli spermatozoi. Inoltre rivela anche la possibile presenza di anticorpi o infezione. Ulteriori esami il medico raccomanda in base al risultato di spermiogramma, p.e. altra analisi necessaria dello sperma, esame andrologico per escludere la malattia di testicolo, epididimo e  prostata oppure i test genetici. Tutti i risultati saranno pronti gratuitamente entro 2-5 giorni.

Esame di infertilità femminile

Dopo il colloquio iniziale, in cui si discute lo stato di salute e la anamnesi di famiglia, proponiamo a fare gli esami che potrebbero chiarire la causa della sterilità.

Esame ormonale rileva disturbi del ciclo mestruale, l'ovulazione oppure livello elevato di ormoni maschili. Test immunologici rivelano la produzione di anticorpi contro spermatozoi o propri ovociti. Tramite ecografia controlliamo la  pervietà delle tube, la dimensione e la forma dell'utero o la presenza di polipi e adesioni.

 

Prelievo del liquido seminale

La raccolta dello sperma avviene per lo più lo stesso giorno, il partner maschile deve essere disponibile il mattino dell'intervento,  Alla clinica in laboratorio di andrologia ottiene un contenitore sterile, si ritira in una tranquilla  stanza di raccolta e tramite masturbazione produce un campione seminale. Se si desidera, possibile di essere nella stanza di raccolta con lui. Se per qualche motivo gli spermatozoi non possono essere ottenuti in modo naturale, dobbiamo ricorrere ai metodi microchirurgici MESA /TESE. Raccolta dello sperma via chirurgica di solito avviene prima del prelievo degli ovociti, spermatozoi così ottenuti saranno quindi congelati.

Stimolazione ovarica

Normalmente, ogni mese nelle ovaie di una donna si preparano circa molti follicoli in cui si sviluppano e crescono le uova, ma alla fine matura e viene rilasciato uno solo. Per sottoporsi a IVF è necessario di ottenere in un ciclo un maggior numero di ovociti maturi. Pertanto, stimolazione ovarica avviene con la somministrazione degli ormoni. Grazie alla stimolazione ormonale otteniamo in media più di uova normalmente che possono essere utilizzati anche in seguito.

Prelievo degli ovociti

Circa un giorno prima del prelievo, il medico somministra l´ormone hCG. Il secondo giorno avviene il prelievo degli ovociti, viene effettuato inserendo in vagina un ago con il quale il ginecologo aspirerà dai follicoli presenti tutti gli ovociti assieme al liquido follicolare che li circonda e protegge. Viene eseguito in sedazione profonda. Immediatamente dopo la procedura gli embriologi esaminano il materiale prelevato, controllano quanti ovociti abbiamo e la loro qualità.

Fecondazione in vitro

Tutti gli ovociti maturi utilizziamo in laboratorio per la loro fecondazione. Una volta fecondato, l’ovulo diventa pre-embrione. Tutti gli ovuli fecondati (embrioni), poi per un paio di giorni coltiviamo e controlliamo. Quelli che non si sviluppano bene, saranno scartati. Il quinto giorno dalla fecondazione, sappiamo gia quanti embrioni abbiamo a disposizione. Embrioni di qualità che non utilizziamo per la fecondazione subito, saranno congelati.

Coltivazione

Il trasferimento degli embrioni avviene di solito dopo 2-3 giorni di coltivazione in laboratorio. La coltura prolungata richiede 5-6 giorni e ci da i risultati migliori, perché dopo 5 giorni possiamo identificare con certezza quali embrioni presentano le migliori caratteristiche di sviluppo e migliore qualità. Con la  coltivazione degli embrioni prolungata e il loro trasferimento nell’utero più tardi, aumentiamo la probabilità che essi si impiantino e nasca il bambino sano.

Metodi di laboratorio speciali

Se non si vuole lasciare nulla al caso, suggeriamo metodi sofisticati e molto efficaci, come EmbryoGlue, Primovision o genetica preimpianto (PGD / PGS). Questi metodi aumentano la probabilità di rimanere incinta subito durante il primo ciclo di fecondazione in vitro, garantendo una gravidanza senza le complicazioni e nascita di un bambino sano. Sopra elencati metodi non sono ancora coperti da assicurazione sanitaria, ma i prezzi sono ragionevoli.

ET/CET

ET (Embryo Transfer) è un trasferimento di embrione dopo la sua precedente coltivazione di successo in un incubatore. Trasmettiamo embrione nell'utero in un catetere sottile attraverso la vagina e cervice. Durante i primi giorni dopo il trasferimento in utero avviene l'attecchimento dell'embrione. Favorire questo processo può EmbryoGlue che inoltre  fornisce anche le sostanze nutritive necessarie per il sviluppo embrionale.

Avete una domanda?

Saremo felici di rispondere alle vostre domande o fissare un´appuntamento per la consultazione.

Scriveteci